Settimana da paura ! ! !

Tutti i pomeriggi dalle 16:00 siamo al Pilastro con le nostre girandole ed aquiloni.

Mercoledì 12 NOTTURNA IMPROVVISA E IMPROVVISATA (da non perdere)

Tanti altri appuntamenti amici li trovi qui https://www.facebook.com/partotparata

Seguici…divertiti…vola…sempre più su…

ENTUSIASMO PAR TOT

https://www.facebook.com/giochivolanti

PS: Sabato 15 PARATA 😀

 

CHE COS’È LA PAR TòT?

Par Tòt in dialetto bolognese significa “per tutti” ed è il nome della più grande festa di strada della città: musica, teatro, danza, percussioni e marionette fra diverse culture e diverse generazioni che si mischiano e si confondono con bande di fiati, teatranti di strada, clown e giocolieri. Niente carri a motore o musica amplificata, ma solo musica dal vivo e tanta energia per una città da reinventare: accogliente, tollerante, ecologica e rispettosa degli altri. Dai 300 di una volta, siam diventati 30.000… e ora la Par Tòt è una cometa che passa ogni 2 anni: non aspettare, lasciati travolgere e partecipa ora! hic et nunc!

COME SI PARTECIPA AI LABORATORI?

I laboratori Par Tòt sono aperti a tutti, sono gratuiti e sono finalizzati alla parata del 15 Giugno. Se non è specificato nel testo non bisogna iscriversi, basta recarsi nei luoghi e nelle ore indicati in ciascun laboratorio. In generale non servono competenze o esperienze, ma solo entusiasmo e voglia di arrivare fino in fondo. Gratuità non significa poca serietà: gratuito è il contributo degli organizzatori, artisti, artigiani e creativi professionisti che conducono e coordinano i laboratori Par Tòt perché credono in questo progetto. Se ci credi anche tu, impegnati insieme a noi a organizzare, creare e vivere una giornata che sarà di tutti e per tutti. In poco tempo ti chiediamo di scegliere un solo laboratorio e di portarlo a termine per consentire la riuscita della performance in parata.I laboratori stanno alla parata come il cacio sui maccheroni: uno è impensabile senza l’altro.

LA PAR TOT AL PILASTRO

Le prospettive cambiano e lo sguardo si moltiplica: la Par Tòt è tornata e mai come ora punta al centro. Al centro della città e delle relazioni. C’era una volta un pilastro in pietra che indicava i confini della città. Oggi, nello stesso luogo, c’è il Pilastro dove parte il nostro centro. Centro è dove siamo noi…

Non è pericoloso sporgersi!
Associazione Culturale Oltre… e Network Par Tòt

Laboratorio di Costruzione di aquiloni e giochi volanti. L’associazione Malachite di Ozzano, in collaborazione con Giochivolanti.it, propone un laboratorio di creazione e costruzione di aquiloni per dare aria a idee ed invenzioni colorate che si trasformeranno in istallazioni aeree nel cielo…

Tutti i venerdì di Maggio orario 20.30–22.00, presso la sede dell’ass. Malachite, via del commercio 4 Ozzano Emilia (Bo)

Info:

ass.malachite@libero.it

info@giochivolanti.it

Lorenzo 3405937683

Scarica locandina

Facebook ass. Malachite

Facebook Giochivolanti

Facebook Par Tòt

Taggato con: , , ,

di Stefania

Per la prima volta sono trascinata al mare per una festa di aquiloni…..sì proprio una festa di aquiloni in cui colori e vento trionfano in una giornata capricciosa in cui il sole non si decide proprio a venire fuori.
Come tanti pezzettini di un’unica tela si innalzano a poco a poco, sembrano fare parte dello stesso disegno. Mi viene dato in mano un grande delta…mi dicono che si chiama così e mi spingono a farlo alzare: c’è vento, sono sulla spiaggia e incomincio a dare corda a questo gioco volante. C’è un proverbio francese che dice: “se la corda è lunga l’aquilone volerà in alto” … mi fido ed è così! Non è come tornare bambina, è meglio perché mentre da piccoli c’è sempre un adulto che ti deve aiutare ora mi rendo conto che sono solo io a poter farlo volare e che ci riesco benissimo!

Sto imparando che non ci sono solo aquiloni fatti a rombo ma che si possono costruire di tutte le forme e grandezze, c’è una stella nera che sta fissa immobile e che con il suo colore scuro contrasta il cielo grigio di questa primavera che non arriva. Poi ci sono quelli che hanno un “naso” che li fa volare benissimo e quelli come le vele dei parapendio che sono pieni di colori e che portano in una “culla” una piccola telecamera che documenta tutta questa giornata da lassù!

Nel frattempo tante persone si raccolgono per vedere cosa c’è sopra le loro teste, di solito se non guardi le stelle oppure non sei sdraiato su un prato estivo non ci fai mai caso, ma oggi questi aquiloni ti portano a dare importanza al cielo. Qualcuno dice sottovoce: ”Ma cos’è un buco nell’aria?” e indica con il dito un Circoflex gigante tutto blu che in modo possente ma leggero roteando su se stesso fa da guardiano a tutti gli altri. Tutti ridono, si interessano, anche qualche cane abbaia e si ferma a guardarli … io sono sulla spiaggia rido, guardo e mi rilasso; cerco di dare una mano e mi accorgo che dietro c’è un gran lavoro; c’è chi ha cucito, c’è chi ha disegnato e chi li controlla senza mai perderli di vista. Dietro c’è una grande passione per le forme e per i colori per il vento e per il cielo.

Alla fine quando sta per tramontare il sole, che finalmente si è deciso a farsi vedere, si incominciano a raccogliere i cavi, a togliere le stecche e mi sembra quasi come di essere tornata in campeggio, come quando metti via la tenda e con dispiacere ma soddisfazione ti dici che devi tornare a casa, che è stato bello e che lo devi rifare!

Taggato con: , , ,

di Mirella Narducci

Sono qui sospesa, aspetto che magici fili ordiscano la rete del mio futuro. Cadrò come qualcuno ha scritto e prigioniera del mio destino, lo assorbirò fino in fondo. La tela cosi fittamente tessuta frenerà il mio pesante fardello, pieno di giorni, di anni vissuti. Nel mio cadere, nastri di bimba volteggeranno al mio fianco come stelle filanti e le mie fiabe, i miei sogni più belli mi seguiranno  svolazzando leggeri come piume, compagni fino all’eterno. Come aquilone fragile e bello spazierò i cieli e il tempo, tra sbalzi e corse precipitose, governerò la vastità dell’azzurro, nelle sconfinate praterie celesti, destriero di carta mi spingerò fino agli orizzonti infuocati dai tramonti perenni. Il lungo filo mi lascerà vagare, solo quando un repentino scatto mi troverà sull’erba di un prato e come ali di farfalla, il mio aquilone disteso, tremante parrà un fiore di campo tra i fiori.

Taggato con: , ,

Il prossimo sabato saremo a Viareggio per la terza prova dell’Italian Tricks Battle, una competizione di aquiloni acrobatici a colpi di tricks eseguiti su basi musicali.

Una formula che deriva dai tricksparty europei, agile e divertente.

Speriamo solo che il meteo non ci tradisca !

Per maggiori informazioni sul tricks battle : http://tricksbattle.blogspot.it/